Vacanze estive: le tendenze per il 2018

09/06/2018

Non manca molto e soprattutto, per evitare di spendere un capitale e trovare sistemazioni di fortuna, occorre pensarci già ora. Parliamo delle vacanze, quelle della pausa estiva che aprono dibattiti e dividono scuole di pensiero.

A fare ordine tra mete preferite, durata, budget a disposizione e periodi di vacanza, ci ha pensato la 18esima edizione del Barometro Vacanze Ipsos-Europ Assistance, l’indagine che analizza le intenzioni di viaggio dei cittadini europei e di altri Paesi del mondo per la prossima estate.

Gli italiani si difendono bene, visto che il 62% ha dichiarato l’intenzione di andare in vacanza quest’estate: 1 punto percentuale in meno rispetto allo scorso anno, ma 10 punti in più se si guarda il 2014. I giorni che si dedicheranno in media al riposo saranno 10/11, in località ‘nostrane’ nel 52% dei casi (era il 54% lo scorso anno), ma con un occhio di riguardo verso l’estero: Spagna, in cima alle preferenze, e poi Francia e Grecia sono le destinazioni più gettonate.

Mare in testa ai desideri degli italiani

Ben il 70% dei nostri connazionali farà una vacanza al mare, ma cresce di 5 punti percentuali la tendenza di partire alla scoperta di Paesi nuovi, non necessariamente di mare. Sale anche la percentuale di chi esprime il desiderio di cercare dalla vacanza tanto sport, un buon clima e chi ne approfitta per andare a trovare parenti e amici. Il dato che cresce maggiormente quest’anno è la percentuale di chi dichiara di cercare dalla vacanza la scoperta di nuove culture (43%, contro il 30% dello scorso anno).

Dove alloggiano i vacanzieri dell’estate

Albergo, casa vacanza, bed&breakfast, ma anche casa di amici e parenti. Ancora quasi la metà degli italiani preferisce rilassarsi in hotel (47%), ma una buona percentuale (32%) apprezza la casa vacanza anche servendosi degli affitti brevi. Sono tuttavia i francesi i maestri del soggiorno nelle strutture di Airbnb, il portale che ha visto salire vertiginosamente il numero dei suoi annunci, passati da 8.126 nel 2011 a 354 mila nello scorso anno: un fenomeno quello dell’home sharing che, secondo uno studio dell’Università della California Los Angeles, avrebbe delle ripercussioni sugli importi delle case in vendita e dei canoni di affitto.

La controtendenza dei Millennials

Sembra di guardare due sondaggi differenti, ma i gusti dei trentenni si distaccano molto da quelli del resto della popolazione. Basti pensare che i nuovi giovani si dichiarano interessati a un tipo differente di vacanza: ecoturismo, turismo responsabile, viaggi a stretto contatto con la natura e rigorosamente in campeggio.

Va da sé che le formule di alloggio privilegiate siano quelle delle generazioni social: case private (le preferisce il 59% dei millennials) o stanze all’interno di appartamenti (34%), ma anche scambi alla pari (20%), facendo molto affidamento sui giudizi online e il rating dei guest.

La perdita del primato di Roma

La nostra Capitale non è la meta dei sogni delle nuove generazioni, che preferiscono invece Parigi, New York e Londra, ma rimane sul podio delle città più amate dai turisti di tutto il mondo (15%), insieme a New York (25%) e Parigi (16%).

Il primato torna alla nostra Italia quando si parla di mete romantiche (la preferisce il 39% del campione), cultura (22%), arte (28%), e il Paese dove la gola è maggiormente appagata (31%).

Quanti preferiscono viaggiare tranquilli?

Scarsa la sensibilità sui rischi della vacanza e l’abitudine a stipulare un’assicurazione prima di partire. A muovere gli italiani ci sono il timore di problemi di salute ed eventuali inconvenienti con il mezzo utilizzato per spostarsi (65%), quindi il timore dell’abitazione lasciata incustodita durante il periodo di vacanza.

Eppure assicurare una vacanza costa davvero poco, specialmente se si sceglie la polizza viaggi giusta tra le formule proposte dal comparatore Segugio.it. Nello specifico, Segugio.it ha scelto come partner AIG Europe Limited, compagnia leader nel settore viaggi che grazie agli accordi presi con il portale, riserva ai clienti uno sconto speciale del 20% sul prezzo finale della polizza.

Le polizze viaggio Travel Guard di AIG sono pensate per andare incontro alle differenti necessità di diverse tipologie di viaggiatori, offrendo quattro livelli di copertura: base, Argento, Oro o Platino, a seconda che si desideri ad esempio una garanzia per il viaggio o i bagagli, oppure per la salute ed eventuali spese mediche, o ancora se si desidera mettere in sicurezza la propria abitazione durante l’assenza, fino a un tipo di assicurazione che provvede agli amici cani e gatti rimasti a casa.

Calcolare il preventivo dell’assicurazione viaggio è veloce, semplice e gratis: basta compilare il modulo online con la destinazione, il numero di viaggiatori e la preferenza sul tipo di copertura e in pochi istanti si otterrà un preventivo personalizzato.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Vacanze estive: le tendenze per il 2018 Valutazione: 5/5
(basata su 1 voti)

ARTICOLI CORRELATI:

800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare