Chiama gratis 800 999 555

RC Auto: gli assicurati pagano meno anche nel 2018

Pubblicato il 31/05/2018

È ancora una volta l’ANIA, Associazione Nazionale fra le Imprese Assicurative, a dare notizia di un nuovo ribasso dei premi RC Auto. Le rilevazioni ufficiali dell’Associazione riguardano il mese di marzo, con il prezzo medio delle polizze per le due e le quattroruote che è sceso dell’1,3% rispetto allo stesso periodo del 2017, attestandosi a quota 345 euro. Considerando anche le imposte (che hanno inciso per il 15,6%) e il contributo al Servizio Sanitario Nazionale (10,5%), l’ammontare medio si è fermato a 435 euro, 8 euro in meno rispetto ai 443 registrati un anno fa.

L’attuale discesa delle tariffe è più contenuta rispetto a quelle registrate negli anni precedenti, ma fa proseguire quel trend discendente iniziato ben sei anni fa. Dunque, dal 2012 la spesa per l’assicurazione della responsabilità civile ha perso il 23% del suo valore, vale a dire oltre 100 euro in valore assoluto.

La spesa per auto, moto e ciclomotori

In particolare, le autovetture hanno registrato una diminuzione del premio medio in linea con la media del totale dei veicoli: rispetto a marzo 2017 la riduzione è stata dell’1,2% (349 euro contro i precedenti 354). L’importo medio dei motocicli, pari a 237 euro, risulta sostanzialmente invariato (era di 236 euro); in controtendenza invece quanto pagato da chi assicura un ciclomotore, che nel terzo mese di quest’anno segna un aumento del 2,1%, per un importo pari a 155 euro (erano 153 euro).

I valori calcolati dall’indagine hanno tenuto conto delle sole polizze rinnovate e ha volutamente tralasciato l’impatto di eventuali ulteriori sconti dei numerosi casi di chi decide di cambiare compagnia per ottenere un premio più vantaggioso. La tendenza al ribasso del premio complessivo si è ripetuta spesso negli ultimi 15 mesi: per approfondire rimandiamo agli articoli “Prezzi RC Auto, un 2017 con andamento al ribasso” e “ANIA: più convenienti i premi assicurativi”.

La conferma degli operatori del settore

Secondo Emanuele Anzaghi, vicepresidente di Segugio.iti prezzi delle assicurazioni sono calati negli ultimi 5 anni del 25% per le auto e del 18% per le moto, percentuali riferite in particolare agli utenti che hanno scelto di cambiare compagnia o che hanno assicurato mezzi di nuova immatricolazione. L’Osservatorio di Segugio.it ha calcolato nel 2018 un costo medio dei preventivi per le polizze auto di 420,66 euro, una cifra (tasse incluse) che è abbastanza in linea con quella dichiarata dall’ANIA. Tuttavia, il dato varia sensibilmente in base al territorio in cui si assicura l’utente, passando dai 323 euro che si spendono nel Friuli Venezia Giulia agli oltre 620 di chi risiede in Campania.  

Il futuro dei premi RC Auto

Le premesse sono favorevoli agli assicurati, che potranno usufruire di nuovi tagli dei premi dal 10 di luglio. La novità è contenuta nel regolamento dell’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 10 aprile, che ha individuato i criteri con cui le imprese dovranno calcolare le riduzioni e le relative modalità di applicazione. Le assicurazioni non potranno ridurre lo sconto addebitando agli automobilisti i costi di installazione e gestione dei dispositivi montati, che invece devono rimanere a carico dell’azienda.

Ancora, un aiuto per i guidatori virtuosi potrebbe arrivare grazie all’abrogazione degli attuali criteri di base per l’attribuzione della Classe di merito – il sistema alla base del bonus-malus. L’Istituto ha specificato che la nuova metodologia di calcolo dovrebbe tener conto dell’effettivo comportamento su strada del singolo soggetto, a prescindere dal mezzo impiegato. Il nuovo piano, di cui abbiamo parlato nell’articolo “L’RC Auto dice addio al bonus malus”, prevede il monitoraggio dell’assicurato grazie alla tracciabilità dello smartphone oppure attraverso un sistema misto, in grado di attingere informazioni anche dall’archivio nazionale delle patenti, dove convergono le segnalazioni che riguardano le infrazioni al Codice della Strada.

Compara le polizze su Segugio.it

Il confronto delle tariffe con il portale leader in Italia in questo settore viene effettuato dalla maggior parte degli assicurati italiani. Per assicurare ad esempio una Mini (F56) 1.5 Cooper D (appena acquistata da un 32enne di Lecce che staziona in quarta classe di merito, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 15.000 chilometri), il miglior prezzo è quello proposto da Zurich Connect che offre una copertura per guidatori esperti (età superiore ai 25 anni) a 394,47 euro. L’assicurazione copre anche la garanzia ricorso terzi da incendio, in caso di esplosione o scoppio del veicolo, per fatto non inerente alla circolazione stradale, il tutto per un massimale di 150.000 euro per sinistro.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati