RC Auto Campania: le tariffe restano tra le più alte d’Italia

28/03/2018

RC Auto Campania: le tariffe restano tra le più alte d’Italia

Gli automobilisti campani dovranno aspettare ancora un po’ di tempo per vedere cambiare a proprio vantaggio le tariffe RC Auto. A oggi un rapporto del Codacons, stilato sulla base dei dati IVASS (Istutito di Vigilanza sulle Assicurazioni) e Istat, parla di un leggero aumento del premio medio per la regione: secondo i dati, assicurare un’autovettura in Campania costa 542 euro con un incremento dello 0,9% rispetto al trimestre precedente (ottobre-dicembre 2017). Il valore è nettamente più alto della media nazionale, che si attesta sui 420 euro.

Le cifre dei singoli capoluoghi vedono emergereancora una volta  l’importo medio praticato a Napoli, 636,9 euro, seguito da Caserta, 543,7 euro, Salerno, 463,6 euro e Benevento, 391,6 euro. Chiude la graduatoria la città di Avellino, con 387,6 euro.

Le tariffe più alte d’Italia

La Campania si posiziona in testa alla classifica delle regioni italiane dove è più costoso assicurare un’auto. Con riferimento ai dati locali, si nota un divario molto ampio non solo all’interno della regione ma anche confrontando le tariffe con quelle di alcune città del Nord: ad Aosta, ad esempio, assicurare un’automobile costa 312 euro l’anno, mentre a Napoli il premio medio può arrivare a sfiorare i 1.000 euro nel caso in cui il proprietario abbia una età inferiore ai 24 anni.

Tra i fattori che concorrono a realizzare questo divario c’è sicuramente il rischio di truffa. È infatti la Campania a salire ancora una volta sul podio come l’area con una percentuale maggiore di frodi rispetto al numero dei sinistri registrati: oltre il 43% contro il 23% della media nazionale. Per questo motivo le compagnie dei comuni campani spingono per la diffusione della scatola nera, il dispositivo che permette di registrare i dati relativi alla marcia del veicolo e allo stile di guida del proprietario, oltre ovviamente ai sinistri di qualsiasi natura. Tuttavia, la black box in questo territorio è già molto diffusa, con le province di Napoli e Caserta che la rilevano in oltre il 50% dei contratti stipulati.

Il trend su Segugio.it dai preventivi degli utenti

L’osservatorio del portale riporta che attualmente il miglior prezzo medio nella regione (dato dalla media delle migliori offerte RC generate dal salvataggio di almeno un preventivo) è di 614,67 euro, contro i 619,2 dell’ultimo semestre del 2017. Il dato regionale rilevato parla dunque di un leggero calo rispetto allo scorso anno, che a Caserta diventa consistente segnando -4,3%, mentre l’unico aumento riguarda la città di Benevento, +6,8%. Nelle altre tre province si segnala un trend decrescente dei premi compreso tra l’1% e l’1,5%.

Per quanto riguarda le altre caratteristiche dei contratti, si nota una minore diffusione della Polizza furto e incendio, ora all’8,7%. Ricordiamo che il furto o la distruzione del mezzo fanno cessare la validità della polizza RC Auto dal giorno successivo a quello in cui viene presentata la segnalazione alle Forze dell’Ordine, una notizia di cui si può approfondire in "Cosa copre la garanzia accessoria del Furto e Incendio?". L’assicurato avrà quindi diritto alla restituzione del premio già versato e relativo al periodo non goduto, mentre dovrà saldare le restanti rate della garanzia accessoria.

Anche in Campania l’età media dei veicoli circolanti è abbastanza alta, 10,3 anni. In generale l’anzianità del parco italiano, in media 10,5 anni, genera un problema in tema di sicurezza, visto che il rischio di morire in un sinistro a bordo di una vettura di 11 anni è più che doppio rispetto alla stessa situazione su un’auto nuova. Da non dimenticare anche il fattore ambientale. Una vettura Euro 1 a benzina fa segnare emissioni di monossido di carbonio superiori del 200% rispetto a una Euro 6, mentre per i diesel il quantitativo di polveri sottili di un mezzo del 1996 è 30 volte più alto di un veicolo appena immatricolato.

Il problema delle vecchie auto andrebbe affrontato con misure strutturali, come ad esempio gli incentivi alla rottamazione. Attualmente la misura è prevista solo grazie all’iniziativa delle Case e delle concessionarie, ma per produrre effetti consolidati sullo svecchiamento del parco dovrebbero essere garantiti dallo Stato e reiterati per più anni.

Comparare le tariffe aiuta a risparmiare anche in Campania

Il consiglio migliore che possiamo dare a chi deve stipulare una RC auto è quello di utilizzare il comparatore di polizze Segugio.it, il portale che consente di ottenere i migliori preventivi e capire quale sia l’assicurazione auto più vantaggiosa per il proprio profilo. Ipotizzando di voler assicurare a Napoli una Ford Focus 1.5 TDCi 120 CV Start&Stop Plus (acquistata da un 35enne in prima classe di merito, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 20.000 chilometri), si scopre che il miglior prezzo è quello praticato da Italiana Assicurazioni, 632,53 euro, che prevede una copertura con formula di guida esperta (automobilisti con più di 26 anni). L'assicurazione rinuncia a esercitare il diritto di rivalsa se al momento dell’incidente il conducente guida con patente scaduta, purché il documento venga successivamente rinnovato entro 6 mesi dalla data dell’evento. In caso di Guida Esperta, qualora al momento del sinistro si trovi alla guida un conducente con età non autorizzata, Italiana Assicurazioni applicherà una rivalsa fino ad un massimo di 1.500 euro.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
RC Auto Campania: le tariffe restano tra le più alte d’Italia Valutazione: 5/5
(basata su 2 voti)
800 999 555 ASSISTENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare