Sconti RC Auto, arriva il regolamento dell’IVASS

10/12/2017

Notizie importanti per gli automobilisti italiani, che ben presto potranno risparmiare sulla stipula dell’RC Auto. L’IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, ha infatti reso consultabile lo schema che fissa i paletti per gli sconti obbligatori sull’RC Auto, voluti dalla recente Legge annuale per il mercato e la concorrenza – di cui si può anche leggere nella news "Ddl concorrenza, niente controllo automatico dell’assicurazione". 

La norma prevede due tipologie di sconto. Il primo, su proposta dell’impresa e previa accettazione degli assicurati, si applica quando ricorre almeno una di queste tre condizioni:

-  il veicolo viene ispezionato preventivamente (a spese dell’assicuratore);

-  sono installati sul mezzo meccanismi elettronici, quali la scatola nera o equivalenti, che ne registrano l’attività;

- sul veicolo viene montato un congegno elettronico (il cosiddetto alcolock) che impedisce l’avvio del motore in caso di tasso alcolemico del guidatore superiore ai limiti di legge.

Il secondo, definito come sconto “aggiuntivo”, è invece applicabile agli assicurati che negli ultimi quattro anni non hanno provocato sinistri con responsabilità esclusiva o principale o paritaria (vale a dire una quota di responsabilità non superiore al 49%). Una condizione per riconoscere la riduzione è che sull’auto sia installata la black box e che i sottoscrittori della polizza risiedano nelle province a maggiore tasso di sinistrosità individuate dall’IVASS.

Entrambi gli abbuoni saranno applicati al premio di tariffa al netto delle imposte e del contributo al Servizio Sanitario Nazionale. L’obiettivo dell’Istituto è di garantire che gli sconti siano correlati all’effettiva riduzione del rischio per le assicurazioni, nonché di aiutare la progressiva riduzione delle differenze sul territorio nazionale dei premi applicati dalle imprese agli assicurati virtuosi.

I capoluoghi ad alta sinistrosità indicati dall’Istituto sono 29, tra cui i capoluoghi di Toscana (tranne Arezzo, Grosseto e Siena), Puglia (eccetto Lecce), Calabria e Campania (ad esclusione di Cosenza e Avellino). Per la determinazione degli sconti e l’identificazione delle province, l’IVASS ha utilizzato sia le informazioni già in suo possesso riguardanti il portafoglio italiano del ramo RC Auto, che i dati forniti da un campione di imprese rappresentativo del mercato assicurativo.

Ricordiamo che il Ddl concorrenza prevede ulteriori novità. Importante è quella relativa ai danni non patrimoniali, che per essere quantificati utilizzeranno le tabelle di Milano su tutto il territorio nazionale. Questo iter dovrebbe garantire alle vittime dei sinistri risarcimenti più equi e allo stesso tempo ottimizzare i costi gravanti sul sistema assicurativo e sui consumatori.

Per quanto riguarda le riparazioni, la nuova legge assicura la facoltà per il danneggiato di ottenere l’integrale indennizzo per la sistemazione del veicolo, oltre al diritto per lo stesso assicurato di rivolgersi a un carrozziere di propria fiducia.

Un passo avanti viene fatto anche in tema di autovelox fissi, Tutor e telecamere ZTL (Zona a Traffico Limitato) che potranno verificare in automatico (senza agenti delle forze dell'ordine) che i veicoli siano in possesso di una regolare copertura RC. Nonostante la norma, gli strumenti non risultano ancora omologati. Il fenomeno dei mezzi senza assicurazione fa segnare numeri allarmanti, visto che per le sole auto si parla di una cifra vicina ai 2,9 milioni di mezzi. I numeri per le quattroruote sono comunque in diminuzione rispetto ai 3,4 milioni del 2015, una riduzione che sarebbe da attribuire anche alla dematerializzazione del contrassegno di assicurazione, entrato in vigore quasi due anni fa. È bene non dimenticare che la mancata copertura RC Auto comporta sanzioni pesanti, che prevedono anche il sequestro del veicolo e la sospensione della patente.

L’entrata in vigore della Legge sulla concorrenza ha il fine di portare una diminuzione delle tariffe. A tal proposito, è bene non dimenticare che il premio più conveniente passa anche dalle comparazioni effettuate su Segugio.it, il portale che individua le migliori RC Auto presenti sul mercato.

Ipotizzando di voler assicurare una Audi A1 1.6 TDI 116 CV S tronic Admired (acquistata da un 35enne di Prato, prima classe di merito, un sinistro con responsabilità paritaria risalente al 2012, percorrenza media annua di 30.000 chilometri), si scopre che il miglior prezzo è quello praticato da Linear, 669,07 euro, che prevede una copertura con formula di guida libera. L’assicurazione garantisce i massimali minimi previsti dalla legge (aggiornati nel 2017 e riportati nell’articolo "Massimali più alti per l’RC Auto") e copre anche la responsabilità civile per i danni causati a terzi dal traino di eventuali rimorchi.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Sconti RC Auto, arriva il regolamento dell’IVASS Valutazione: 3,2/5
(basata su 4 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare