Chiama gratis 800 999 555

Prezzi RC Auto: ancora al ribasso nel secondo trimestre

Pubblicato il 24/10/2017

Il tema delle tariffe assicurative ha reso incandescente le cronache degli ultimi mesi, impegnate a riportare i diversi dati forniti da una parte dall’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) e dall’altra dalle Associazioni dei Consumatori – un argomento di cui si può leggere nella news "Tariffe RC Auto: resta il divario tra Nord e Sud".

Le ultime rilevazioni ufficiali dell’Istituto di Vigilanza evidenziano ancora una volta un ribasso del premio medio RC Auto, che nel secondo trimestre del 2017 è risultato pari a 412 euro (-2,2% su base annua). L’indagine ha calcolato che il 90% degli assicurati corrisponde meno di 633 euro, mentre solo il 10% degli automobilisti ha avuto la fortuna di sottoscrivere un contratto per una cifra inferiore ai 234 euro.

L’IVASS ribadisce la diminuzione degli importi durante l’ultimo triennio, definita in circa il 15%, che ha avuto andamenti variabili nelle diverse province italiane. Il centro Italia sarebbe in linea con la media nazionale, mentre è stata più importante la riduzione nella parte meridionale della Penisola, con punte del -24%. Al secondo trimestre, le città con le tariffe più elevate sono quelle di Napoli (627 euro), Prato (599 euro), Caserta (535 euro), Pistoia (517 euro) e Reggio di Calabria (514 euro). Aosta e Biella garantiscono invece i prezzi più virtuosi, con una media rispettivamente di 301 e 305 euro.

La scatola nera si conferma sempre più apprezzata dagli automobilisti, una tendenza già riportata nell’articolo "Scatola nera, si triplica la sua diffusione sul mercato". Nell’ultimo anno c’è stato un incremento di 1,2 milioni di nuove polizze con black box (+3,4%), un dato che ha portato il totale dei contratti abbinati al dispositivo al 19,6% nel secondo trimestre del 2017. La sua diffusione risulta eterogenea nel territorio nazionale, in quanto il consenso alla sua installazione è più alto nelle province meridionali e siciliane (contraddistinte da sinistrosità e prezzi più elevati) e meno accentuato nella parte Nord-Est del Paese.

In particolare a Caserta e Napoli le polizze telematiche sono la maggioranza, rispettivamente il 57,9% e il 53,2% tra aprile e giugno, mentre a Bolzano, Trento, Belluno, Rovigo e Udine rappresentano nello stesso periodo meno del 7% delle stipule.

Ricordiamo che la Legge annuale per il mercato e la concorrenza, analizzata nella news "RC Auto: è legge il Ddl concorrenza", prevede sconti sui contratti assicurativi che accettano clausole antifrode. Si tratta di condizioni che saranno rispettate grazie all’ispezione preventiva del veicolo o al montaggio sulla vettura di alcuni dispositivi, come il rilevatore che misura il tasso di alcolemia o la scatola nera. I costi per effettuare il controllo o installare i congegni non graveranno sui proprietari del mezzo, inoltre le risultanze della black box costituiranno piena prova nei procedimenti civili, con i dati che saranno trattati dalla compagnia rispettando il codice della privacy.

Il bollettino indica anche il gradimento degli assicurati per il risarcimento in forma specifica, visto che nel secondo trimestre tale clausola era presente nel 19,7% dei contratti totali. A Caserta, Crotone e Foggia oltre il 40% degli automobilisti sceglie questa forma di indennizzo, che secondo l’Istituto ha avuto una crescita esponenziale a partire dal 2015.

A tal proposito c’è da dire che le nuove disposizioni entrate in vigore con il Ddl concorrenza non hanno imposto vincoli agli assicurati, lasciandoli liberi di rivolgersi a un professionista di propria fiducia. La volontà del Governo di mantenere questo privilegio è stata ben accolta dalle Associazioni che hanno aderito alla Carta di Bologna, secondo cui la norma “rappresenta un propellente straordinario per i carrozzieri indipendenti: per loro, la legge Concorrenza è un’opportunità da cogliere, un seme prezioso da coltivare e far crescere, a tutela degli interessi del consumatore e del libero mercato”.

Ricordiamo che per usufruire delle migliori tariffe assicurative basta collegarsi a Segugio.it e compilare il pratico form per ottenere i preventivi RC Auto più bassi sul mercato. Ipotizzando di assicurare una Fiat 500L 1.6 Multijet 120 CV Lounge (appena acquistata da un 35enne di Alessandria che si trova in terza classe di merito, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media di 20.000 chilometri ogni 12 mesi) risulta come premio più economico quello di Zurich Connect, 231,86 euro. Zurich offre un contratto in cui la guida esperta rende il mezzo utilizzabile solo da tutti i guidatori che hanno un’età superiore ai 25 anni. I massimali sono di 7,5 milioni di euro sia per i danni alle cose che per quelli alle persone. L’assicurazione rinuncia ad esercitare il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta, purché la licenza venga rinnovata entro 3 mesi dalla data dell’incidente.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati