Chiama gratis 800 999 555

RC Auto, stabile il miglior prezzo medio

Pubblicato il 12/05/2017

La scelta della giusta polizza RC Auto non è sempre semplice, dovendo coniugare il giusto mix tra buon prezzo ed esigenze specifiche dell’assicurato. Tuttavia, come si può leggere nella news "IVASS, prezzi RC Auto ancora in calo" è ancora l’importo la discriminante più valutata da chi sceglie una polizza auto.

Il trend dell’RC Auto nel mese di aprile vede interrompersi la discesa dei prezzi, che nel primo semestre dello scorso anno avevano raggiunto il livello minimo di 415 euro, per poi risalire del 3,5% nel secondo semestre 2016 ed assestarsi nella prima parte del 2017 sotto i 450 euro. Lo dice l’Osservatorio di Segugio.it, che calcola il miglior prezzo medio, ottenuto dalla media delle migliori offerte RC Auto trovate dagli utenti.

Guardando le caratteristiche degli assicurati, si nota che la percorrenza media annua è stabile rispetto al passato. Aumenta di quasi il 5% il range tra i 5 e i 10 mila chilometri, arrivando a segnare il 62,38%, a testimonianza del fatto che l’auto viene usata soprattutto in città o comunque per spostamenti più brevi. Inoltre chi acquista una vettura è più attento sia all’ambiente che ai costi d’utilizzo del mezzo, visto la crescita di auto ecologiche immatricolate sul territorio nazionale: la percentuale nel semestre in corso è del 13,1%. Tuttavia la maggior parte delle vetture continuano ad essere alimentate a gasolio, il 49,7% dell’intero parco circolante e il 51% di quelle appena targate.

A proposito di circolazione sulle strade c’è da registrare in Italia la crescita del numero di autoveicoli, con le rilevazioni aggiornate dell’ACI che parlano di oltre 41 milioni di esemplari. Il dato preoccupante è l’alta percentuale di vetture più anziane che si trovano soprattutto nella Sud della Penisola, una tendenza rilevata nell’articolo "Nel sud Italia il parco circolante più vecchio d’Europa". Dall’Osservatorio risulta che il 73,87% delle quattroruote è immatricolato da più di 6 anni, mentre il 12,17% degli automobilisti è in possesso di un veicolo che non supera i 36 mesi. Gli operatori del settore chiedono a gran voce un intervento delle istituzioni, in quanto il flusso di nuovi mezzi non è sufficiente a svecchiare il parco e il tasso di sostituzione delle vetture non è più quello del periodo pre-crisi, a causa degli incentivi limitati (proposti dai soli concessionari) e della mancata crescita dei redditi.

Positivo il dato sulla percentuale di utenti nella prima classe di merito, che continua a salire dal 2014 e si attesta nel periodo gennaio-aprile al 60,1%. La maggiore virtuosità degli assicurati deriva dal dato incoraggiante di chi non commette sinistri negli ultimi 5 anni, l’85,9%, anche se non si tiene conto dell’abitudine di non denunciare incidenti con danni lievi e di risarcire la controparte in contanti. Tuttavia sono sempre di più i guidatori che mantengono la propria classe di merito rimborsando l’importo liquidato dalla compagnia o che decidono di sottoscrivere la formula del bonus protetto, che permette di non peggiorare la categoria raggiunta a seguito di un sinistro con colpa.

Per una leggera riduzione delle polizze che aggiungono all’RC base il Furto e Incendio, ora al 20,41%, aumentano invece i contratti che includono la copertura kasko – l’indennizzo in caso di danni al proprio veicolo non causati da terzi – passati dal 2,08% all’attuale 2,2%. L’aggiunta delle garanzie accessorie fa lievitare il prezzo dell’RC Auto, ma si rivela utile perché permette all’assicurato di evitare eventuali esborsi al verificarsi di eventi dannosi non coperti dalla responsabilità civile. Tali coperture vengono scelte soprattutto quando i veicoli da assicurare sono nuovi o quando si tratta di proteggere mezzi più costosi (grandi berline, cabrio o coupé).

Ricordiamo che utilizzando il servizio di comparazione di Segugio.it è possibile risparmiare un importo consistente sulla propria polizza e semplicemente scegliendo l’assicurazione auto più economica fra i preventivi calcolati sul portale si ottiene un vantaggio medio quantificato dall’Osservatorio in 341,72 euro.

Effettuando una simulazione che considera all'8 maggio la stipula di una polizza per una Fiat 500L 1.4 T-Jet 120CV GPL Pop Star (richiesta di un 35enne di Milano, terza classe di merito, percorrenza annua di 30 mila chilometri), si trova la migliore convenienza in Genertel, che offre l’assicurazione al costo annuo di 239,02 e una formula di guida esperta (automobilisti con più di 25 anni).

A cura di: Paola Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati