logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Cresce il numero di polizze per le nuove moto

Pubblicato il 14/03/2016

Aggiornato il 16/04/2020

Cresce il numero di polizze per le nuove moto

La voglia di andare in moto degli italiani cresce con l’inizio della stagione più mite, apprezzamento confermato dalle vendite delle due ruote, che a febbraio sono cresciute del 38,8% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Il mercato è sostenuto anche dalle tariffe vantaggiose per assicurare scooter e motocicli, che vedono prezzi più o meno stabili rispetto all’ottimo trend del 2015. I premi fanno registrare un valore medio dell’RC Moto pari a 550,22 euro: il dato riguarda i preventivi effettuati dagli assicurati e rilevati dall’Osservatorio di Segugio.it.

Le rilevazioni sulle tariffe evidenziano premi in ribasso in alcune grandi città, come ad esempio nel capoluogo milanese. Il prezzo dell’RC Moto a Milano è sceso dai 479,91 euro dello scorso anno agli attuali 455,38 euro, una tariffa che è inferiore del 17,24% rispetto alla media registrata sul territorio italiano.

Sempre a livello nazionale prosegue il trend al ribasso del best price, con un taglio del 3,7% su quanto rilevato nel gennaio-giugno dello scorso anno e di oltre il 22% sulla fine del 2011. L’attuale importo di circa 335 euro è il minimo storico mai registrato dall’Osservatorio.

L’utilizzo del comparatore di Segugio.it permette di tagliare l’importo RC Moto del 39,6% sul prezzo medio della polizza. Nel dettaglio, l’analisi rileva che il 49,03% dei preventivi ha permesso agli utenti di risparmiare con il confronto tra le diverse offerte dal 10% al 25%, il 18,40% fra il 25% e il 50%, il 25,45% inferiore al 10%. Ribassi molto consistenti sulla tariffa (oltre il 50%) si segnalano nel 7,11% dei preventivi effettuati.

Cresce la domanda di prime polizze per l’acquisto di moto nuove: confrontando il dato con il primo semestre 2015, si passa dall’8,7% al 9,93% del nuovo anno. Stesso discorso per chi ha optato di comprare un mezzo usato, con i nuovi contratti che sono saliti dal 32,07% di un anno fa al 33,49%.

Il tipo di copertura richiesta comprende per l’89,37% la responsabilità civile con le garanzie accessorie più comuni, l’assistenza stradale e la tutela legale. L’aggiunta del Furto e Incendio alla RC base è richiesta dal 10,63% dei motociclisti, in aumento rispetto al 6,75% della prima parte del 2015.

Aumenta il numero dei motociclisti virtuosi che occupano una delle prime quattro classi di merito, il 30,78% contro il 25,77% del periodo gennaio-giugno dello scorso anno; conseguentemente diminuiscono gli utenti tra la quinta e la tredicesima classe, con il dato che si attesta sul 31,89%.

La percorrenza media annua in Italia si attesta sui 3.700 chilometri contro i circa 3.350 del I semestre del 2015. Gran parte degli assicurati (il 58,86%) effettua percorrenze tra i 1.500 e i 4 mila chilometri, una percentuale in discesa rispetto al precedente 60,74%, mentre aumentano gli utenti che scelgono di fare più strada in sella al proprio mezzo: quasi il 10% dei centauri effettua tra i 4 e i 7 mila chilometri ogni 12 mesi. L’1,24% supera la soglia dei 10 mila chilometri annui.

L’indagine dell’Osservatorio riporta anche il dato sull’anzianità dei veicoli. Calano le moto immatricolate da più di 6 anni, il 71,43%, grazie alla performance positiva delle vendite, ma il dato è ancora lontano rispetto alla fine del 2009 quando si era registrato un 49,84%. Si incrementa dunque la percentuale di due ruote immatricolate da meno di tre anni, portandosi in questo inizio 2016 all’11,39%.

A cura di: Paola Campanelli
Confronta le assicurazioni e risparmia Trova la polizza migliore

Articoli correlati