logo segugio.it
Chiama gratis 800 999 555

Regola proporzionale

La regola proporzionale viene utilizzata per stimare e quantificare economicamente l'entità del risarcimento che le assicurazioni devono versare al contraente che ha subito un danno su una cosa assicurata.

Poiché il risarcimento del danno non può essere illimitato si aggiungono al massimale, che corrisponde alla cifra massima che può essere erogata in caso di sinistro, una serie di principi e di parametri, tra cui questa regola, affinché gli indennizzi non risultino esorbitanti rispetto a quanto previsto nel contratto assicurativo.

L'utilizzo di questa regola è molto frequente nelle assicurazioni furto a primo rischio relativo poiché riduce l'indennizzo, in modo proporzionale, rispetto al valore intero indicato dal cliente al momento della sottoscrizione. In questi casi è infatti facile ritrovarsi nell'ipotesi di sottoassicurazione, ovvero nell'ipotesi in cui al momento del sinistro il valore della cosa assicurata risulti superiore al valore dichiarato in polizza. L'art. 1907 del Codice Civile regolamenta in maniera chiara proprio i casi di sottoassicurazione con regola proporzionale disciplinando che, quando l'assicurazione copre il valore della cosa al momento del sinistro solo in parte, l'assicuratore deve rispondere dei danni in proporzione della suddetta parte, a meno che non vi siano clausole contrattuali che dimostrano un accordo differente.

Per comprendere meglio si può dire che questa regola viene applicata quando la perizia fa emergere che il valore intero dei beni al momento del sinistro era superiore a quanto dichiarato in polizza. L'assicurato dunque non riceve un risarcimento pari al totale ammontare del danno ma viene rimborsato facendo il rapporto tra il valore del bene (al momento del sinistro) ed il capitale assicurato.

Per evitare che tale regola sia applicata è possibile:

  • aggiornare il valore dei beni assicurati
  • stipulare una polizza a primo rischio assoluto
  • inserire nel contratto una clausola che ammetta una tolleranza tra valore dichiarato e valore reale
Risparmia fino a 500 € sull'assicurazione auto CONFRONTA OFFERTE

Termini correlati