Assicurazioni, più garanzie accessorie per le polizze moto

16/09/2017

Ancora novità per i motociclisti italiani: dopo il taglio degli importi autostradali di cui ci siamo occupati nella news "Pedaggi autostradali, sì al taglio delle tariffe per le moto", si aggiornano le polizze assicurative, che offriranno maggiore protezione ai centauri.

Come riportato dall’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) i cambiamenti riguarderanno le garanzie accessorie, le coperture facoltative che l’RC base non comprende. Sarà infatti possibile stipulare dei contratti che offrono un set di servizi tecnologici contro il furto, che includerà anche un dispositivo per impedire l'accensione del mezzo e allertare la centrale operativa per localizzarlo.

Previste inoltre garanzie che consentiranno l'invio dei pezzi di ricambio, la gestione sinistri e le demolizioni, nonché un autista a propria disposizione se si resta in panne o un interprete per eventuali sinistri fuori dal territorio nazionale. Da segnalare anche la Garanzia Mobilità, pensata per coprire fino a quattro veicoli (anche auto) e che prevede la Tutela Legale di Circolazione e l'utilizzo di un device per verificare il tasso di alcolemia prima di salire in sella. Il dispositivo, una volta collegato allo smartphone, consente ai conducenti di verificare (tramite App) la loro sobrietà, evitando eventuali incidenti o il ritiro della patente.

L’importanza delle garanzie accessorie viene evidenziata anche dall’Osservatorio di Segugio.it, che sottolinea come le polizze di responsabilità civile abbinano solitamente quelle più comuni (tutela legale e assistenza stradale) nel 92,4% dei casi. Il Furto e Incendio invece è una formula richiesta solo per il 7,6% dei contratti, una percentuale che è ulteriormente scesa dell’1,2% sui primi sei mesi dell’anno.

Le novità per i motociclisti non si fermano alle garanzie ma riguardano anche i prezzi, con gli assicurati che potranno contare su sconti ottenuti grazie alla personalizzazione della polizza (tenendo conto dei percorsi effettuati e degli orari in cui si utilizza il veicolo).

Il fattore costo ha ancora un’importanza primaria, visto che le assicurazioni moto arrivano in alcuni casi a costare più delle auto. Il bollettino del comparatore online ha calcolato durante il secondo semestre un valore del miglior prezzo medio – ottenuto dalla media delle migliori offerte trovate dagli utenti tramite le simulazioni effettuate – di poco superiore ai 330 euro, più alto del 3,3% rispetto al periodo gennaio-giugno. L’elevata percentuale di guidatori virtuosi (il 31,56% nelle prime quattro classi di merito) ha permesso agli importi di essere comunque competitivi negli ultimi due anni. Tuttavia la spesa per l’RC Moto differisce di molto in base alle diverse province: il range di variazione è maggiore di quello delle auto, visto che si va dai 167 euro praticati in media dagli assicuratori di Asti ai 963 euro pagati a Napoli

Ricordiamo che una parte dei motociclisti, per risparmiare, preferisce sospendere la polizza entro la metà di ottobre, un’opzione dettata dalla fine delle vacanze e dall’arrivo del periodo invernale. Un sondaggio effettuato dal portale Motociclismo.it ha stabilito però che l’interruzione dell’RC non è una pratica molto comune, visto che il 91% dei votanti (più di 1650 lettori) ha la moto assicurata tutto l’anno. La motivazione principale è quella di non volersi privare della possibilità di usare il mezzo ogni volta che lo si desidera: di questi, il 62% usa le due ruote costantemente durante la stagione fredda. 

L’indagine trova comunque conferma se si guarda la percorrenza media di scooter e motocicli. La serie storica dell’Osservatorio evidenzia che il chilometraggio effettuato non si abbassa di molto fuori dai periodi estivi. Attualmente il tragitto medio è di circa 3500 chilometri, un valore che si abbassa di circa 100 chilometri (3400) nei periodi invernali e autunnali.  

Ricordiamo che i preventivi ottenuti con Segugio.it permettono all’utente di confrontare tutte le polizze offerte dalle migliori compagnie che operano sul territorio italiano. Il risparmio medio conseguibile tramite la comparazione è pari al 46,9% della tariffa media RC. Ipotizzando al 13 settembre la richiesta di un motociclista-tipo (30enne di Roma che assicura una Kawasaki Ninja 650, prima classe di merito, unico conducente, percorrenza media annua di 7.500 km, zero sinistri negli ultimi 5 anni), si distingue l’RC Moto con guida esclusiva di Zurich Connect. La quota da versare è di 446,25 euro all’anno, con i massimali che prevedono una cifra, sia per i danni alle cose che per quelli alle persone, di 7,5 milioni di euro.

A cura di: Paola Campanelli

Come valuti questa notizia?
Assicurazioni, più garanzie accessorie per le polizze moto Valutazione: 5/5
(basata su 4 voti)
800 999 555 CONSULENZA GRATUITA
Confronta i preventivi
PREVENTIVO AUTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO MOTO

Recupera Preventivi

PREVENTIVO AUTOCARRO

Recupera Preventivi

come funziona
Guarda il video e scopri com’è facile risparmiare